OpenAI: l’ex capo della NSA entra nel CDA

In un annuncio che ha scosso il mondo della tecnologia e della sicurezza, OpenAI ha rivelato che Paul M. Nakasone, ex direttore della National Security Agency (NSA) e generale dell’esercito americano in pensione, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione dell’azienda. Nakasone ha guidato la NSA dal 2018 fino al febbraio di quest’anno, con una carriera segnata da importanti interventi in materia di cybersicurezza e sorveglianza.

Nakasone è stato nominato dall’ex presidente Donald Trump e durante il suo mandato ha sostenuto con forza il rinnovo della Sezione 702 della Legge sul Foreign Intelligence Surveillance Act, un programma di sorveglianza che ha sollevato molte controversie ma che è stato effettivamente riautorizzato dal Congresso ad aprile.

L’ingresso di Nakasone nel CDA di OpenAI rappresenta una mossa strategica, soprattutto in un momento in cui la sicurezza informatica è al centro delle preoccupazioni globali. Secondo OpenAI, Nakasone entrerà a far parte del Comitato per la Sicurezza e l’Affidabilità, guidato dall’amministratore delegato Sam Altman. La sua prima priorità sarà quella di contribuire agli sforzi dell’azienda per migliorare la comprensione e l’uso dell’intelligenza artificiale (AI) nel rafforzare la cybersicurezza. Questo obiettivo include lo sviluppo di metodi per la rapida individuazione e risposta alle minacce informatiche.

L’intelligenza artificiale ha il potenziale per avere un impatto positivo enorme sulla vita delle persone, ma può realizzare questo potenziale solo se queste innovazioni vengono sviluppate e implementate in modo sicuro”, ha dichiarato il Presidente del CdA, Bret Taylor. “L’incomparabile esperienza del generale Nakasone in ambiti come la cybersicurezza guiderà OpenAI nel perseguire la sua missione di garantire che l’intelligenza artificiale generale benefici l’umanità intera”.

Questa nomina arriva in un periodo di cambiamenti significativi all’interno di OpenAI, in seguito a recenti partenze di alto profilo legate alla sicurezza. Tra queste, il co-Fondatore e chief scientist Ilya Sutskever e Jan Leike, che avevano criticato la società per aver messo in secondo piano la sicurezza rispetto ai prodotti di punta.

L’arrivo di Nakasone nel CdA della società segna un passo importante per l’azienda, che continua a navigare in un contesto tecnologico in rapida evoluzione. Con la sua vasta esperienza nel settore della sicurezza, Nakasone è destinato a giocare un ruolo cruciale nel plasmare il futuro della sicurezza dell’intelligenza artificiale, assicurando che questa tecnologia rivoluzionaria sia utilizzata in modo sicuro e benefico per la società.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × tre =