Project Titan: il futuro dell’auto autonoma firmata Apple

Apple, il gigante americano della tecnologia avanzata, dopo le ultime novità lanciate sul mercato è di nuovo al centro della scena. Secondo quanto riportato da alcuni rumors, la casa di Cupertino avrebbe ripreso in mano il tanto discusso e atteso Project Titan.  

Il conosciuto progetto Titan, nato nel lontano 2014, aveva come obiettivo principale la realizzazione della prima Apple Car, la prima auto elettrica a guida autonoma firmata Apple. Ma alcuni problemi, tra licenziamenti e cambi di direttore, hanno ritardato l’iniziativa lasciando in stand-by la realizzazione dell’innovativo e rivoluzionario veicolo. 

Inizialmente, i dipendenti coinvolti erano appena 200, oggi invece i lavoratori occupati nella progettazione e nella realizzazione della prima macchina Apple sono oltre mille e sono tutti esperti e ricercatori provenienti dal mondo automobilistico. 

Secondo le fonti più positive, nel 2024 verrà inaugurata la prima vettura del progetto Titan, secondo altri, invece, si dovrà aspettare fino al 2025 o addirittura qualche anno in più a causa dell’attuale pandemia mondiale.  

Ad oggi non si hanno ancora molte notizie certe riguardo all’aspetto che potrà avere la vettura, ma il team Apple starebbe lavorando ad una nuova batteria, dal design unico e monocellulare in grado di garantire una maggiore autonomia del veicolo e di ridurre i costi. La chimica utilizzata per la realizzazione della batteria è chiamata LFP (litio ferro fosfato) e risulta avere meno probabilità di surriscaldarsi e quindi dovrebbe essere un prodotto più sicuro. Altre innovative tecnologie utilizzate potrebbero riguardare le porte motorizzate e silenziose e un display high-tech con realtà aumentata, invece per quanto riguarda gli interni, l’auto potrebbero essere sprovvista di volante. 

Quasi sicuramente Apple sta collaborando sia con alcuni partner esperti nella produzione di veicoli sia con partner esterni per la creazione dei lidar, sensori che permettono alle auto autonome di avere un sistema di guida intelligente, in questo modo i veicoli sono in grado di avere una visione tridimensionale della strada e di rilevare ed evitare tutti gli eventuali ostacoli. I lidar sono già presenti negli ultimi modelli iPhone 12 Pro e iPad Pro.  

Alcuni nomi importanti stanno lavorando al progetto Titan, uno è Doug Field che ha lavorato per cinque anni in Tesla e ha coordinato la produzione del Model 3 e l’altro è Steve MacManus, ex dirigente Tesla con approfondite conoscenze degli interni ed esterni delle auto. Probabilmente, il nuovo rivoluzionario veicolo a guida autonoma destinato ai consumatori, porterà ad uno scontro con la conosciuta casa automobilistica statunitense Tesla. 

Tim Cook, CEO di Apple, ha commentato così il progetto Titan e l’idea del nuovo software per la guida autonoma: “Ci stiamo concentrando sui sistemi autonomi. È una tecnologia fondamentale che consideriamo molto importante. In un certo senso la consideriamo la madre di tutti i progetti di intelligenza artificiale. È probabilmente uno dei progetti di intelligenza artificiale più difficili su cui lavorare”. 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 5 =