iPhone 12: il mini, il medio, il Pro e il Pro Max

Ogni volta che il colosso di Cupertino sta per mettere sul mercato un prodotto, il mondo intero è col fiato sospeso e i negozi già si preparano alle file chilometriche di clienti che vorranno accaparrarsi l’ultimo modello di casa Apple. Siamo già abituati al fatto che ogni prodotto esca in più di una variante: c’è quello con il display standard e quello con il display più grande (come era ad esempio con iPhone 8 e iPhone 8 Plus), oppure c’è il modello con prestazioni da paura e quello con prestazioni e costi ridotti per venire incontro a un pubblico ancora più vasto (come nel caso dell’iPhone SE). Questa volta però Apple ha deciso di fare en plein presentando ben quattro varianti del nuovo arrivato iPhone 12.

Partiamo dai tratti in comune. Tutti e quattro i modelli sono dotati di display OLED Super Retina XDR, protetti da uno “scudo in ceramica”, ovvero il Ceramic Shield. Questo consiste in una “copertura anteriore […] che va oltre il vetro aggiungendo una nuova fase di cristalizzazione ad alta temperatura che rinforza i cristalli nanoceramici presenti all’interno della matrice di vetro, aumentando le prestazioni in termini di resistenza da una caduta di quattro volte”. Promettono di resistere sott’acqua fino a una profondità di 6 metri e fino a 30 minuti, prevedono il processore A14 Bionic (già visto su iPad Air 2020) che permette prestazioni super senza intaccare l’efficienza energetica, e sono compatibili con i caricabatterie wireless e con gli accessori MagSafe. Ovviamente tutti supportano il 5G.

Per quanto riguarda le differenze più evidenti, queste riguardano sicuramente peso e dimensione. Tutti mantengono un design moderno ed elegante, e uno spessore di 7,4 mm. Il più piccolo, iPhone mini, ha un display di 5,4”, misura 131,5 x 64,2 mm e pesa solo 134 g, il che lo rende perfetto per essere facilmente maneggiato con una sola mano. iPhone 12 e iPhone 12 Pro condividono un display da 6,1”, quindi stessa misura di 146,7 x 71,5 mm, diverso il peso che è di 162 g per il primo e 187 g per il secondo. Il fratello maggiore, iPhone Pro Max si presenta invece con uno schermo da 6,7”, che si traduce in una misura di 160,8 x 78,1 mm. Anche il peso è abbastanza importante: 226 g.

Il comparto fotografico base, presente su tutti e quattro i modelli, gode di fotocamere grandangolari e ultra-grandangolari da 12 megapixel. I modelli Pro presentano anche un teleobiettivo, che permette di migliorare ulteriormente lo zoom digitale grazie allo zoom ottico con estensione totale. Questo significa che la qualità delle fotografie sarà nettamente superiore. Sempre sui modelli Pro, Apple ha inserito anche diverse funzionalità pensate per i fotografi e i videomaker come la registrazione di video in Dolby Vision HDR con risoluzione 4K fino a 60 fps e la possibilità di scattare foto in Apple ProRAW.

È potenziata anche la RAM sui modelli Pro che è da 6GB, mentre iPhone 12 e iPhone 12 mini hanno ancora 4GB di RAM, ma l’utente medio probabilmente noterà poco la differenza. Infine, la durata della batteria, stando ovviamente alle stime di Apple, corrisponde a 17 ore di riproduzione video su iPhone 12 e iPhone 12 Pro, a 15 ore su iPhone mini e a 20 ore su iPhone Pro Max.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − cinque =