ClippiKlap, osservare la realtà da nuove prospettive

Sono circa due anni che la pandemia ha cambiato e limitato il nostro modo di spostarci e vivere la quotidianità, comprese le relazioni sociali e le tante attività che prima facevano parte della nostra vita. Molte di queste si sono tradotte in una nuova forma, per lo più digitale, dato che il web ha rappresentato per noi una nuova realtà, in cui continuare a fare le nostre attività, ma in forma diversa, virtuale. Le relazioni sociali hanno avuto nuove opportunità di essere coltivate, ad esempio grazie alle applicazioni di messaggistica istantanea e ai social network, e proprio su questi ultimi sono anche nate nuove professioni digitali, di cui un tempo non avremmo mai potuto immaginare l’esistenza. Sono professioni legate soprattutto all’abilità di comunicare con gli utenti, di colpire la loro attenzione e di conquistare la loro ammirazione e il loro affetto. Se questa novità è stata possibile, il merito va anche alla diffusione degli smartphone e altri dispositivi simili, con cui è possibile svolgere attività di tutti i tipi restando a contatto con il resto del mondo.

Un dispositivo che oggi sta spopolando è ClippiKlap, un treppiede urbano utilizzato per creare video e scattare foto utilizzando nuove angolazioni. ClippiKlap è piccolo e leggero, ed è molto utile per trovare sempre nuove e insolite prospettive da cui immortalare la realtà: oggetti, persone, panorami. La pandemia, che ci ha costretti a restare chiusi in casa nel 2020, ha ispirato Giorgio Arghittu, un innovatore consapevole che presto sarebbero stati proprio i video ad assumere un ruolo cruciale durante il lockdown. E l’intuizione era giusta, considerato il successo che presto avrebbe raggiunto TikTok.

ClippiKlap ha il vantaggio di essere compatibile con qualsiasi tipo di smartphone (tranne quelli pieghevoli) e facile da utilizzare per chiunque. Proprio all’utente medio è rivolto tale dispositivo, che sostituisce il treppiede nelle funzionalità, ma è più piccolo e leggero (pesa soltanto 58 grammi e ha uno spessore di 3,2 millimetri), in modo da essere facilmente trasportato ovunque. Il supporto è stato frutto di una serie di studi ingegneristici e della ricerca del giusto materiale da utilizzare. Non è stato facile fare in modo di garantire l’isolamento totale dello smartphone; infatti la base del treppiede, che si unisce al device elettronico, è coperta di un materiale isolante, chiamato Permalloy 80, per evitare danni alla batteria o altri componenti. ClippiKlap contiene dei magneti al neodimio che, uniti a una lastra d’acciaio, magnetizzano la base fornendo stabilità da 65 a 90 gradi al dispositivo, che può essere di tre colori diversi: rosa, turchese o metallo, mentre la parte esterna è in alluminio anodizzato. È anche conforme alla Direttiva 2001/95/CE e si attende risposta alla domanda di brevetto internazionale per invenzione e alla domanda di brevetto per design, visto che il design è fondamentale per il facile e corretto utilizzo del dispositivo.

ClippiKlap è molto utilizzato soprattutto dai TikToker, la cui professione si basa principalmente sulla diffusione divideo di ogni genere: divertenti, educativi, riflessivi e interessanti. Il dispositivo tanto adorato dai TikToker non è utilizzato soltanto per girare video e scattare foto, ma anche per effettuare videochiamate, tutto dipende dall’età e dagli interessi dell’utente. Inoltre, anche il costo di circa trenta euro lo rende alla portata di tutti. Non resta che provarlo per sentirsi parte della nuova generazione di utenti e professionisti del web.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre + 19 =